lunedì 28 giugno 2010

Nightwish - While Your Lips Are Still Red......

Un dolcissimo regalo di un mio caro amico che me lo ha segnalato.
Vi consiglio di leggere il testo durante l'ascolto... 





Sweet little words made for silence not talk
Young heart for love not heartache
Dark hair for catching the wind
Not to veil the sight of a cold world

div
Kiss while your lips are still red
While he's still silent
Rest while bosom is still untouched, unveiled
Hold another hand while the hand's still without a tool
Drown into eyes while they're still blind
Love while the night still hides the withering dawn

First day of love never comes back
A passionate hour's never a wasted one
The violin, the poet's hand
Every thawing heart plays your theme with care

Kiss while your lips are still red
While he's still silent
Rest while bosom is still untouched, unveiled
Hold another hand while the hand's still without a tool
Drown into eyes while they're still blind
Love while the night still hides the withering dawn


Kiss while your lips are still red
While he's still silent
Rest while bosom is still untouched, unveiled
Hold another hand while the hand's still without a tool
Drown into eyes while they're still blind
Love while the night still hides the withering dawnLove while the night still hides the withering dawn

giovedì 24 giugno 2010

Come sotto, con un'extra






 

"Cosa serve per il trucco degli occhi infossati: una terra chiara (ma leggermente più scura della tua carnagione o del tuo fondotinta) e un ombretto luminoso. Con la terra spolvera l'arcata delle sopraciglia sporgente. Quindi stendi un ombretto luminoso su tutta la palpebra mobile, curvando bene la ciglia. Se vuoi essere davvero impeccabile, punta sulla luminosità dell'occhio con l'ombretto (madreperlato o iridescente) e il colore sceglilo tu, secondo i tuoi gusti ed il tuo stile. Evita gli ombretti scuri."


Queste immagini , pur se fuori tema di questo post, rispecchiano l'aspetto creativo e artistico del trucco, che può essere un gioco di colori, ciglia piumate , glitter e brillanti.

mercoledì 16 giugno 2010

la parola ai MUA

MUA è la sigla di Make Up Artist e i mua, appunto propongono trucchi per correggere imperfezioni del viso.
Siccome sono una fissata del trucco occhi , e siccome i miei sono infossati , alla fine ho deciso di affidarmi ai loro consigli per evitare di accentuare questa "imperfezione" con matite colorate , eyeliner e colori molto scuri .
Infatti, non solo l'infossatura restava, ma era ancora più visibile, tanto che allo specchio vedevo occhi con i postumi di in incontro di pugilato.
(Nota: le parole in rosso sono i miei commenti :-) )





"Tipologia Occhio: Infossati o Incavati.

Si tratta di una tipologia di occhio piuttosto arretrato rispetto al naso e alla fronte. Queste caratteristiche morfologiche tendono a farlo essere in ‘ombra’ rispetto al resto del viso. In particolare la palpebra superiore sembra assai ampia e l’osso sovraobicolare spesso è sporgente.


Ombretto e matita.
Per correggere visivamente questa morfologia, bisogna innanzitutto evidenziare la palpebra mobile applicando un ombretto chiaro.
E’ utile poi applicare all’interno del bordo palpebrale inferiore una matita color pelle o avorio. Sulla palpebra superiore è meglio evitare la bordatura (anche se sottilissima), mentre quella inferiore è preferibile realizzarla partendo da metà occhio verso l’esterno.

Ciglia.
Vanno accuratamente piegate ed è utile (a fine correttivo) applicare alcuni ciuffetti ???? di ciglia finte, purchè di discreta lunghezza, per non creare ulteriori ombre.

Sopracciglia.
Non vanno mai depilate eccessivamente, cosa che feci anni fa (ometto i particolari) devono essere piuttosto folte e leggermente scurite rispetto alla loro tonalità naturale.

In generale.
E’ importante truccare la sporgenza dell’occhio sovraobicolare sovra che?? con un colore opaco e non troppo chiaro (possibilmente pesca, terra chiaro, o addirittura lasciandolo del colore naturale), per renderlo meno sporgente.
Ecco perchè sono da evitare assolutamente i punti luce molto chiari o perlati sotto l’arcata sopraccigliare "Cosa che invece puntualmente ho sempre fatto.
(Chedonna)
____________________________________

Questo articolo mi sembra un po' più dettagliato.

"Gli occhi infossati sono una caratteristica tutt’altro che rara in molte donne e, del resto, con una buona base di trucco è possibile minimizzare anche questa peculiarità personale.
Una bellissima che è diventata famosa in tutto il mondo anche per il suo fascino e che ha una conformazione oculare di questo tipo, è Angelina Jolie che, pur potendo contare sulla bravura di truccatori di fama internazionale, anche in versione make up leggero appare sempre in perfetta forma.
Il problema principale, è cercare di non esaltare la tendenza ad apparire con gli occhi gonfi, a causa della presenza di palpebre mobili molto sottili e scavate, che mettono in primo piano l’arcata sopraccigliare.
Calibrando dosi e gradazioni cromatiche, però è facile valorizzare lo sguardo rendendolo magnetico.
Quando si stende l’ombretto, ad esempio, bisogna prestare la massima attenzione alla posizione dei toni chiari e di quelli scuri. I primi non vanno mai messi sull’arcata sopraccigliare, altrimenti la allargherebbero troppo, mentre l’ombra scura va solo accentuata all’angolo esterno. Vanno benissimo, però, i colori tenui che donano allo sguardo un tono naturale;
  • i mascara colorati sono da evitare, perchè solo quello nero è in grado di regalare quella espressione languida e sensuale che rende più bello l’intero viso. Va messo sia sopra che sotto;
  • il fondotinita deve avere la stessa gradazione del fondotinta, perchè scegliendone uno più chiaro non si fa altro che aumentare l’effetto gonfiore;
  • per quanto riguarda le sopracciglie, invece, hanno un ruolo fondamentale quando si hanno degli occhi infossati. Il tratto deve, infatti, rispettare sempe la linea naturale con la coda che chiude leggermente verso il basso. Va bene scurirle con una matita per aumentare l’intensità e per incorniciare l’occhio;
  • dopo aver trovato l’ombretto giusto, si deve applicare con uno sfumino quello più chiaro su parte della palpebra superiore, partendo dall’angolo interno. Si disegna, poi, una riga fine di matita scura su quella superiore e su quella inferiore, ma senza mai unire i due tratti. Con un pennello si sfuma il tratto di matita sul bordo superiore, in modo da allungare l’occhio e, infine si stende su tutta l’arcata sopraccigliare un ombretto di un colore di media intensità." (Comefaretutto)
_____________________________________


    Infine :
    "Occhi infossati
    Evitare di gli ombretti scuri. Con una terra chiara (ma di una nuance più scura del fondotinta) spolvera l’arcata sopraccigliare sporgente. Quindi, stendi un ombretto luminoso su tutta la palpebra mobile. Infine usa tanto mascara, curvando bene le ciglia. Con gli occhi infossati più che il colore dell’ombretto, conta la sua luminosità: l'ideale è un ombretto madreperlato o iridescente. " (agoranews)

      martedì 15 giugno 2010

      Henry Cartier-Bresson: l'arte della fotografia

      Ieri sera ho riguardato alcuni siti di fotografia che avevo salvato tra i miei preferiti qualche tempo fa, e mi è accaduto di riaprire una pagina sull' L’arte di Henri Cartier-Bresson..

      Ri-leggo questa pagina e mi accorgo della ragione per cui, per me, egli incarna sempre l'anima della Fotografia, senza nulla togliere a quelli che lo precedono e a quelli più recenti .

      giovedì 10 giugno 2010

      come spendere (si spera) bene per le proprie unghie :-))

      Ho appena fatto un giro tra i blogger : argomento unghie, e ho scoperto un sito interessante che vende tutto ciò che serve per una manicure ben fatta, con applicazione smalto e nail art.
      Tramite Donatella sono arrivata a Pics Nail dove ci si può riempire gli occhi con colori impazienti di decorare le nostre unghie :-))

      martedì 1 giugno 2010

      Electroforming technique

      Spulciando in rete, ho scoperto una tecnica molto particolare di lavorazione conosciuta come: ’”elettroformazione ”. Applicata alle foglie, si segue questo procedimento:

      L’arte della ‘elettroformazione’ di una foglia vera è un processo molto delicato. Innazitutto, la foglia deve essere pressata e disseccata.